Annullato il protocollo d’intesa tra i comuni di Firenzuola, di Castel Del Rio e di Monghidoro (leggi qui).

Lo fanno sapere i consiglieri della lista civica di minoranza “Bene comune” Ulivi, Scarpelli, Mordini e Allkurti

“Nonostante avessimo provveduto a condividerlo, con la volontà di informare le persone, – scrivono i consiglieri – in effetti, da subito ci siamo chiesti se una disposizione del genere fosse possibile alla luce del DPCM del 26 Aprile (primo caso nella storia della Repubblica che i sindaci si arrogano la prerogativa di annullare un decreto del presidente del consiglio).

L’esigenza di spostarsi per motivi sociali e familiari, nelle altre regioni, è chiaramente una necessità che molti hanno, non poter andare in un’altra regione è un ulteriore sacrificio che siamo chiamati a fare per il bene di tutti. Cogliamo questa occasione per esprimere la nostra solidarietà a quei cittadini, del nostro comune, che erano stati discriminati da questo provvedimento (di Bruscoli, di Piancaldoli, ecc.)”.

Si ricorda che il DPCM del 26 aprile consente comunque gli spostamenti al di fuori della propria regione per ragioni di lavoro, salute o assoluta urgenza.E’ necessaria l’autocertificazione.