Ultimo prodotto, ma non per bontà, nato dall’associazione Granaio dei Medici è il cannellone di carne. Come per il Tortello di Patate e il Raviolo ricotta e spinaci, le materie prime sono fornite dall’aziende associate. La produzione poi avviene nel nuovo laboratorio di Scopeti del Pastificio la Fiorita “E’ tutto fatto con prodotti della filiera mugellana, dalla farina, alle uova alla carne

Infatti la carne bovina utilizzata è della Cooperativa Agricola di Firenzuola, fondata da un gruppo di allevatori nel 1972, e consta attualmente 130 aziende agricole associate, di cui 17 aziende zootecniche certificate da Agricoltura Biologica.

Le carni bovine utilizzate per la produzione del cannellone comprendono le razze più allevate nel Mugello.

Per la preparazione dell’impasto, la carne viene macinata e cotta con un battuto di odori, amalgamata con un po’ di patate di filiera e Grana Padano e successivamente condita con del sale pepe e noce moscata.

In seguito poi viene disposto il ripieno su dei “quadrati” di pasta e girati a mano dai pastai del Pastificio La Fiorita.

Vengono così ottenuti dei cannelloni pronti da condire a piacere  (ragù,besciamella ecc..) e infornare!  “I cannelloni sono già pronti e la ricetta già ampiamente sperimentata– dice Paolo il titolare della Fiorita – e, appena completato l’iter dei permessi e dei controlli saranno in vendita. Nei nostri laboratori – prosegue Paolo – ci stiamo già dedicando alla sperimentazione di un altro prodotto tutto fatto con ingredienti mugellani: i tortellini con il ripieno di carne chianina. Vi posso assicurare che sono una delizia. Presto potrete assaggiarli”