Il coordinatore borghigiano di Forza Italia Davide Galeotti nell’accettare la candidatura a sindaco del suo partito ha inviato alla stampa questa nota.

“Due anni fa , quando il nostro maestro di politica Fulvio Boni mi chiese di accettare l’incarico di guidare Forza Italia Borgo San Lorenzo, ero conscio della sfida che avrei affrontato. Si trattava di dare continuità ad un lavoro iniziato decenni fa in Consiglio Comunale a Borgo San Lorenzo proprio da Fulvio, di prendere in mano un’eredità che affonda le sue radici nella Democrazia Cristiana mugellana  e negli esordi di Forza Italia. Due piante forti che hanno attecchito in terre molto difficili sopravvivendo a lungo per la profondità delle proprie radici ideali. Seguendo i costanti ed energici consigli di Fulvio e avvalendomi di una base di lavoro immensa , ho avuto la fortuna di vedere quell’eredità messa a frutto dal gruppo di Forza Italia BSL. Un gruppo che ho visto crescere in termini quantitativi e (soprattutto ) qualitativi. Ho visto quell’eredità ispirare tante  persone fino a farle decidere di sacrificare parte del loro tempo libero per dedicarlo alla sfida di proporre un’alternativa seria di governo alla cittadinanza del nostro Comune. Tutti insieme abbiamo creato quello che, con una punta di orgoglio, chiamo “il Popolo di Forza Italia Borgo”. Un gruppo di persone di tutte le fasce d’età , di diverse esperienze professionali e , anche , di diverse provenienze politiche, ispirate dagli ideali democratici e liberali del centro destra moderato, che riconosce le proprie radici culturali nella storia del diritto Romano, nella cultura greco-giudaico-cristiana, nella scienza e nella razionalità moderna da Galileo in poi, nella visione sociale di Don Sturzo, nella impostazione euroatlantica di De Gasperi, nella modernizzazione riformista di Craxi e poi di Berlusconi. Una squadra di decine di persone, desiderose di aria nuova, animate da un sano entusiasmo per la politica come bene comune. Queste persone si sono riunite intorno ad un tavolo, quasi tutte le settimane da oltre due anni, con un unico obiettivo : la Liberazione ed il Rinascimento di Borgo San Lorenzo dal declino causato da decenni di malgoverno e parassitismo della cattiva politica.

[Fino a qui l’articolo è pubblicato anche sul giornale, in edicola da sabato 27 aprile].

Il popolo di Forza Italia Borgo è cresciuto costantemente in quantità e capacità politiche, realizzando un lavoro enorme di analisi dei dati, di riflessioni critiche, di elaborazione di proposte e di gestione di eventi complessi come quelli organizzati durante la campagna elettorale per le Elezioni Politiche scorse. Forza Italia Borgo, grazie a loro, si è affermata come la unica, VERA, opposizione allo strapotere del PD, contestando duramente ma nel merito ogni decisione sbagliata della maggioranza, fino a vedere spesso realizzate le proprie proposte dopo frettolosi passi indietro della Giunta e del Sindaco. Un’opposizione senza sconti, come dimostrano i nostri voti, le nostre mozioni e le nostre interrogazioni in Consiglio Comunale. E come dimostrano i numerosi nostri comunicati sui fatti e l’amministrazione della cosa pubblica nella nostra città. Una opposizione che ha anche  superato i confini Borghigiani quando, per arginare il declino dell’ Ospedale del Mugello causato dal PD regionale e locale, abbiamo fatto presentare un’interrogazione in Consiglio Regionale dal nostro Capogruppo Maurizio Marchetti, sotto la regia del nostro Coordinatore Regionale Onorevole Stefano Mugnai. Era quindi naturale che tutto questo lavoro si concretizzasse in una nostra proposta di governo del Comune, fortemente voluta da tutto quel gruppo che vi ha dedicato così tanto tempo ed energie. Una proposta chiara, forte, identitaria, di chi da sempre ci mette la faccia senza nascondersi dietro candidature di facciata o dietro paraventi di liste civiche, né accompagnata da liste civetta per allocchi che indulgono al trasformismo e al gattopardismo imperante della politica borghigiana. E’ stato dunque un onore sentirmi chiedere da quel magnifico gruppo di essere colui che presenterà quella proposta alla cittadinanza di Borgo. Con orgoglio accetto di prendere la bandiera di Forza Italia Borgo ed  accetto la candidatura a Sindaco di Borgo San Lorenzo”.