L’altro giorno al dibattito tra i candidati sindaco a Borgo mi ha colpito una frase di Luca Margheri. Rispondendo alla domanda “Quale sarà la prima cosa che farai una volta eletto sindaco?” Margheri ha detto che riunirà in modo informale i capigruppo di maggioranza e opposizione e chiederà loro quali sono le iniziative, le idee, gli interventi che vorrebbero veder realizzate a favore di Borgo e dei suoi abitanti. Mi auguro che Margheri terrà fede a questa affermazione. Sarebbe una rivoluzione. Vorrebbe dire che si passa da “Prima il consenso e poi l’ascolto” come è sempre stato a Borgo e non solo a “Prima l’ascolto e poi, eventualmente, il consenso” Mi spiego. Sono tante le persone che […]

P. M.

Il seguito dell’articolo puoi leggerlo su “Il Galletto”, in edicola da sabato 25 maggio.