Sandra Ferroni, conosciuta artista in pittura e scultura, è stata invitata dalla Fondazione Nazionale “Carlo Collodi” a presentare le sue opere d’arte a Collodi nella “Sala della Farfalle”, all’interno dello storico Giardino Garzoni. La mostra verrà inaufurata il 1°Giugno alle ore 16.00 e sarà aperta al pubblico fino al 14 Luglio. Ci teniamo a fare questa comunicazione perché Sandra abita a Rufina dove ha anche il suo laboratorio ed ha già esposto le sue opere in varie mostre sul nostro territorio. Questo invito nella prestigiosa Collodi rende onore non solo a lei come artista ma anche al Comune di Rufina e a tutto il Mugello e Valdisieve. Oltre alla sua normale produzione, che si può definire fiabesca per i soggetti che presenta sia in pittura che scultura, per questa mostra l’artista ha realizzato alcune opere interamente dedicate alle avventure di Pinocchio. Oltre a tante produzioni in tela e in ceramica, l’artista ha realizzato la scultura di un libro in ceramica con alcune pagine aperte ridando vita ai personaggi protagonisti di questa favola (quali la scultura del Carabiniere, della Fata Turchina, del Gatto, della Volpe…, di un Cipresso, simbolo della sua terra di Toscana) e tutti questi personaggi sono sovrastati dalla scultura di Pinocchio che sembra essere lì a raccontarci la sua storia. Storia conosciuta anche per il suo significato psicologico che le attribuisce la definizione di “la via della trasformazione” riferendosi a Pinocchio che da burattino viene trasformato in bambino, esteriormente ed interiormente. Di generazione in generazione questa favola di Collodi ha affascinato e continua ad affascinare tanti lettori in tutto il mondo.