“Proseguiamo con coerenza il nostro percorso. Dopo l’esito del ballottaggio daremo seguito in Consiglio comunale agli impegni presi con gli elettori”

“Borgo in comune” si è presentata alle elezioni amministrative di Borgo come lista unitaria di sinistra alternativa alle destre e all’amministrazione uscente, con un programma incentrato su proposte concrete volte alla tutela e alla valorizzazione del bene comune e alla partecipazione democratica alle scelte. – afferma in un comunicato la lista capeggiata da Romagnoli – Questo spirito unitario ci ha caratterizzato durante la campagna elettorale ed è, anche alla luce dell’ottimo risultato ottenuto, un patrimonio da non disperdere valorizzandolo nell’impegno quotidiano che ci aspetta per i prossimi cinque anni.

All’interno del Consiglio Comunale porteremo le nostre proposte e i nostri progetti perseguendo gli obiettivi prefissati, rispettando l’impegno preso e il mandato ricevuto dagli elettori. Perseguiremo un rinnovamento delle modalità amministrative e di rapporto con le frazioni, la ricostruzione di un rapporto di fiducia con i dipendenti comunali, un modo altro di gestione dei servizi pubblici -invertendo la tendenza alle esternalizzazioni -, la difesa dell’Ospedale e l’abbattimento delle differenze sociali in ambito educativo e sanitario.

A partire da queste tematiche sproneremo e misureremo l’operato della prossima giunta e della prossima Amministrazione chiedendo fin da subito, ad esempio, una valutazione seria e partecipata sui risultati dello spostamento temporaneo del mercato settimanale e l’avvio di un percorso per la costituzione delle consulte di frazione.
La nostra proposta politica affonda le sue radici nei valori costituzionali, nell’antifascismo, nella salvaguardia dell’ambiente e dei diritti delle persone senza distinzione di sesso, colore, cultura o religione. Saranno questi principi a guidarci nelle scelte politiche.

Nel ringraziare tutte e tutti coloro che hanno voluto premiare la nostra lista siamo convinti che i valori che abbiamo sottolineato e i contenuti del nostro programma porteranno ogni elettore a fare una scelta ponderata anche in occasione del ballottaggio di domenica 9 giugno”.