In questi giorni di caldo africano trovare un posto dove godersi fresco e buona cucina è un desiderio molto gettonato. A Campigno, frazione di Marradi a oltre 600 metri di altitudine c’è il vecchio Circolo che ti accoglie tra il verde in una bella sala fresca e ventilata con un piatto di cappelletti preparati come l’Artusi comanda. Da qualche mese è gestito da Giuseppe e dalla sua compagna, una cuoca di grande esperienza che conosce la cucina tosco-romagnola, ma che può prepararti anche piatti di altre Regioni. Per ferragosto al ristorante pizzeria di Campigno vi aspetta un menù d’eccezione nella migliore tradizione marradese: pasticcio ai funghi, pappardelle al ragù di cinghiale e arrosto di faraona con verdure e patate e naturalmente dolce, caffè e spumante il tutto a 30 euro. Se non andate per ferragosto fermatevi magari a far merenda sotto gli alberi intorno al ristorante con pane, olio, formaggi e salumi di gran qualità. Può anche darsi, se glielo chiedete, che Giuseppe vi reciti qualcuna delle sue poesie. Lo hanno già ribattezzato “Il poeta di Campigno” perché da anni scrive poesie. Ne pubblichiamo una, ma ripeto, chiedetegli di leggerne altre: cibo, fresco, poesia sono tutte cose da scoprire al Ristorante di Campigno. (P.M.)

E’ solo di notte

che le stelle e la luna

brillano nel cielo

E’ solo di notte

che si può osservare

lo scuro del cielo

e il chiaro della luna

E’ solo di notte

che capitano certe cose

E’ solo di notte

che posso offrirti tutto

ciò che desideri

Ricorda…

è solo di notte

che le stelle, la luna, tu ed io

brillano nel cielo