#Maipiùmuri: questo lo slogan dei bambini della Scuola Giuntini di Pontassieve, che venerdì scorso hanno voluto ricordare la caduta del muro di Berlino avvenuta trenta anni fa. 

Gli alunni e gli insegnanti hanno dato vita a un flashmob in Piazza Cairoli, creando un muro simbolico con delle scatole e intonando una canzone di pace, per richiamare i valori del dialogo e dell’amicizia tra le persone e i popoli.

L’iniziativa si inserisce in un percorso che la Scuola ha affrontato attraverso attività didattiche curricolari ed extracurricolari.

Di seguito alcune foto del flashmob.