“Salve. Faccio riferimento all’articolo a pagina 3 del giornale di sabato 7 dicembre u.s. ‘Mugello. Borghi e frazioni ancora senza internet e cellulare’ (leggi qui l’articolo in questione). Per correttezza premetto che nell’articolo si legge: ‘Un primo elenco di comuni ecc.’ e questo può far pensare che dopo ‘un primo ci sia anche un… secondo’; comunque credo che sia bene precisare che non si parla del comune di Vicchio che, senza dubbio, non è certamente messo meglio di quelli riportati. Evidentemente l’assessore regionale Bugli e l’UNCEM nazionale non sono a conoscenza dei nostri problemi, oppure se ne sono dimenticati, o magari aspettano una comunicazione ufficiale da parte del nostro comune (che, per quanto ne so, ha già inviato o sta per inviare una mappatura del nostro territorio a chi di competenza). Gran parte del nostro territorio è completamente al buio o servito solo a tratti, a cominciare da località che distano solo 2/3 km dal centro, e a questo si aggiunge che spesso rimangono muti anche i telefoni fissi (io dall’inizio dell’anno sono già rimasto col telefono muto ben 9 volte e per ripartire passano 1, 2 e anche 3 giorni)… non si spenderebbe meno facendo un intervento radicale una volta per tutte? Questi problemi sono stati presentati direttamente a S.E., il Prefetto di Firenze, durante la visita a Vicchio il 24 ottobre u.s., quando, tra l’altro, ha informato i presenti di aver chiesto a tutti i comuni, pochi giorni prima, una mappatura completa dei territori di competenza. La nostra, come quella di tante altre persone, è veramente una situazione assurda: speriamo che qualcuno si muova (dimenticavo, fra poco ci sono le elezioni).
Grazie e saluti”

Emanuele Maria Alessi