Il Gruppo Consiliare LEGA BSL dopo le ciclabili improvvisate e i corsi avviamento nascita (CAN) tolti dal centro storico per far spazio all’Agenzia delle Entrate, pone l’accento sulle condizioni cui verte Piazza Vittorio Veneto. La storica Piazza “Agostini”, oggetto di investimento per circa 150 mila euro di soldi pubblici, è stata anche asfaltata completamente.

“Purtroppo – scrivono i consiglieri Ticci e Atria –  a distanza di pochi mesi sono ben visibili i “rattoppi” all’asfalto già degradato in una decina di punti.

L’Ente Comunale, pur non essendo l’esecutore materiale dei lavori, ha tuttavia un preciso dovere di vigilanza, essendo il proprietario delle strade del territorio comunale, su quei soggetti che eseguono opere.

L’amministrazione, dunque, dovrebbe monitorare e verificare che l’esecuzione i lavori vengano svolti a perfetta regola d’arte, come è evidente forse non siano stati eseguiti.

Si sottolinea la necessità eseguire fatti nei tempi e nei modi giusti senza fretta, altrimenti le conseguenze possono essere gravi al punto di danneggiare il paese e chi ci vive.

Chi, senza controllare, ha troppa fretta di fare mostra che la cosa che vuol fare è forse troppo grande per lui.”