La campagna sarà inaugurata quest’oggi 13 settembre dal passaggio dell’atleta Paola Giannotti nel corso del suo giro della Toscana. Nella presentazione dell’iniziativa di Giannotti si legge: “L’atleta eporediese che detiene 3 Guinness World Record tra cui l’essere la donna più veloce del mondo ad aver circumnavigato il globo in bici e che per il terzo anno consecutivo avrebbe dovuto anticipare di un giorno tutte le tappe del Giro d’Italia maschile per portare avanti la campagna sul rispetto del ciclista sulla strada, ha riformulato il suo giro pedalando nella sua regione per promuovere il territorio colpito dalla pandemia mondiale e portare avanti la campagna sulla sicurezza stradale. La campagna sulla sicurezza di Paola parte nel 2014 al suo rientro dal Giro del Mondo durante la quale è stata investita da una macchina in fase di sorpasso che le ha rotto la quinta vertebra cervicale, insieme a Marco Cavorso, padre di Tommy ucciso nel 2010 a 14 anni investito da una macchina e Maurizio Fondriest, campione mondiale di ciclismo”. L’Assessore borghigiano alla Mobilità e all’Ambiente ha ribadito che l’Amministrazione ha accolto da subito l’invito dall’associazione sostenendo la campagna “Io rispetto il ciclista” portata avanti da Paola Giannotti con il suo giro della Toscana. Una campagna che vuole migliorare la sicurezza e la convivenza tra chi usa la strada. Un altro passo verso una città sostenibile.