Bar Gigi di Badia

“Da una rapida verifica effettuata attraverso i nostri referenti (compresi i Presidenti dei centri commerciali naturali del territorio), – scrive in un comunicato Confesercenti Firenze – risulterebbero danni abbastanza ingenti ad alcune attività commerciali e di ristorazione (come si può osservare nelle immagini), principalmente nel Comune di Barberino di Mugello. Proprio a Barberino, come è noto, lunedì 9 dicembre è stata anche dichiarata, a seguito briefing Protezione Civile, ‘zona rossa’ e quindi evacuata una parte abbastanza consistente del centro storico. Confesercenti Firenze è naturalmente vicina alle imprese ed attività del Mugello in questo momento particolarmente difficile e delicato (anche e soprattutto per chi vive del proprio lavoro quotidiano) e si mette a disposizione (anche attraverso la propria sede di Borgo) per qualsiasi richiesta di informazioni, sostegno, consulenza. Chiediamo, inoltre, alle autorità competenti di valutare la possibilità di una deroga del pagamento delle scadenze fiscali del prossimo 16 dicembre 2019 e la sospensione delle rate dei mutui bancari per le imprese danneggiate”.