Nel pomeriggio di mercoledì 22 gennaio i Carabinieri della Compagnia di Borgo e della Stazione di Barberino sono intervenuti nei dintorni di Mangona a seguito del ritrovamento del cadavere di un uomo di 53 anni, cacciatore. A dare la segnalazione alcuni conoscenti della vittima, preoccupati dal mancato rientro del compagno. Quest’ultimo è stato ritrovato riverso sul terreno, ormai privo di vita. Stando ai primi accertamenti si è trattato di un evento accidentale: un colpo partito dalla sua arma lo avrebbe colpito fatalmente all’emitorace sinistro, dopo che l’uomo era caduto in un  dirupo. Il corpo è stato recuperato dai Vigili del Fuoco. La Procura della Repubblica di Firenze ha disposto il trasferimento della salma all’istituto di medicina legale.