Anche Sandro Corona consigliere a Vaglia della lista civica Insieme interviene sulla ventilata apertura di centro per la quarantena dei migranti all’Hotel Giotto di Bivigliano.

“Ho ricevuto molte segnalazioni di cittadini preoccupati – scrive Corona -per l’eventuale realizzazione di un centro di quarantena per migranti all’Hotel Giotto nel centro abitato di Bivigliano. Non è mia intenzione entrare in polemica istituzionale, soprattutto in questo momento così difficile per l’intero Paese. Mi limito semplicemente a riportare le forti preoccupazioni e lo  stato di ansia, che condivido, che questa notizia ha suscitato. La preoccupazione maggiore da parte dei  cittadini di Bivigliano è data dal  fatto che la struttura è collocata nel centro del paese a pochi metri dalle attività commerciali, le uniche rimaste aperte e che a tutt’oggi svolgono una funzione primaria per l’approvvigionamento delle merci essenziali, (come facevano anche prima dell’emergenza Coronavirus), e dove si verifica il maggior transito di persone. Ritengo che la scelta dell’Hotel Giotto non sia  opportuna per i motivi di cui sopra e mi auguro che all’interno delle istituzioni nel reciproco rispetto si possano trovare soluzioni alternative, offro la mia disponibilità  a collaborare per la risoluzione del problema”.