“Il Gruppo Consiliare LEGA Borgo San Lorenzo da una parte ringrazia l’Amministrazione per aver preso in considerazione e attuato alcune delle proposte portate in Consiglio e dall’altra invita tutti ad una profonda riflessione”. scrivono i consiglieri Atria e Ticci e aggiungono: “In particolare sull’annosa questione dei posti riservati ai mezzi del CRS siti in Via Giotto avevamo proposto da subito di collocare in Via F.Pecori Giraldi e rendere ai cittadini n.3 parcheggi gratuiti a disco orario. Proposta oggi accolta anche se purtroppo i posti gratuiti in Via Giotto sono divenuti posti “Blu” a pagamento.

Altra questione sollevata – proseguono i consiglieri – riguardava l’area verde in Viale Kennedy di fronte a Villa Falcucci la quale presentava degrado, incuria e pericolo a causa di un cantiere decennale oltre che un cavo d’acciaio “a strozzo” sulle piante. Ebbene i nostri atti e la discussione in consiglio hanno finalmente, in parte, risolto il problema. L’area, come visibile dalle foto è stata ripulita oltre che resa più sicura e fruibile. Ottimo, Grazie.

A nostro avviso, almeno in ambito locale, le cose giuste non dovrebbero guardare alla bandiera, al colore politico o alla provenienza perché se sono giuste rimangono tali indipendentemente da chi le propone. Allora poniamo una riflessione estiva: come mai se i nostri atti, i loro contenuti, le proposte di buonsenso per i cittadini borghigiani vengono presi in considerazione e spesso usati dall’amministrazione per risolvere i problemi, –  concludono Ticci e Atria – perché in sede di dibattito o durante le votazioni degli atti vige sempre una sorta di veto sulla Lega e quindi un “NO a prescindere”? Questione di contenuti, di provenienza o appartenenza politica?”