“I gruppi consiliari Pd e Civico presenteranno un odg al prossimo consiglio comunale che ha come prima firmataria la consigliera con delega alle pari opportunità Stefania Ciardi – scrive il capogruppo del PD Grifoni – per sostenere e chiedere l’approvazione nel più breve tempo possibile della proposta di legge parlamentare contro l’ omotransbifobia che verrà discussa in Parlamento a fine luglio. La cosiddetta legge Zan estende la già esistente legge Mancino, che punisce chi incita all’odio o commette reati violenti per  motivi razziali, etnici e religiosi, aggiungendo i motivi legati al sesso, al genere, all’orientamento sessuale e all’identità di genere.

Si tratterebbe di un importante passo di civiltà per il nostro Paese, per provare a punire, e prevenire, una cultura di odio e di violenza verso determinate persone che purtroppo non cessa di esistere. Dagli ultimi dati disponibili, quelli del 2018, emerge che in un anno ci sono stati 187 episodi di aggressione omofoba o transfobica. Per questo non devono esserci più scuse, ed è giusto che il Parlamento intervenga.

Per ciò che possiamo fare come consiglieri comunali, oltre a ribadire il nostro appoggio e sostegno alla legge in questione, – conclude Grifoni – chiediamo di patrocinare il giorno 17 maggio di ogni anno la Giornata contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia attraverso eventi su tale tematica. C’è già chi lo ha detto: – aggiunge –  “ma vi pare questo il momento per pensare a queste cose?”. La nostra risposta è che sì, questo è il momento, visto che siamo già in ritardo”.