Chi ha perso il lavoro in questo periodo, chi ha maggiori difficoltà a trovarlo, chi ha lo stipendio ridotto, ha bisogno di segnali concreti, di speranza e di fiducia. – scrive il Sindaco di Borgo Omoboni – Le aziende, le attività, i professionisti stanno attraversando un momento drammatico.

Molti faranno fatica a rialzarsi.

Oggi incontrerò la delegazione di Confersercenti Mugello e lunedì quella di Confcommercio, per ascoltare e raccogliere le loro proposte e le loro preoccupazioni.

Tre cose fondamentali servono: misure concrete e realmente applicabili, risorse del governo dedicate e via la burocrazia inutile. Sicurezza e responsabilità devono stare insieme, per non bruciare  il futuro, in Mugello e in Italia.

Primo Maggio, su coraggio.