Un bel gesto quello dell’agenzia assicurativa Allianza di Borgo San Lorenzo, diretta da Fabio Boni. Infatti l’agenzia ha deciso di devolvere i ricavi delle polizze “Danni da Eventi Sismici su abitazioni” , vendute dopo il 9 dicembre scorso, giorno del terremoto nel Mugello, alle Pro Loco dei comuni colpiti, Barberino di Mugello e Scarperia e San Piero. I dipendenti hanno deciso di devolvere anche alcune ore di lavoro.

 

“Come poter guadagnare sulle polizze di questa natura stipulate dopo il 9 dicembre?”,
Fabio Boni, agente Allianz e titolare di Assiboni, che da oltre trent’anni dirige con i familiari l’agenzia assicurativa di Borgo San Lorenzo con sedi nei comuni del Mugello, si è posto questa domanda e, in pieno accordo con l’intera struttura – oltre 40 persone – ha deciso di rinunciare alle provvigioni post sisma, destinandole alle associazioni dei comuni più colpiti dal sisma del dicembre scorso.

“E’stata una decisione facile, commenta Boni, perché essere parte attiva di una comunità significa essere presenti anche e soprattutto nei momenti critici. Proprio perché siamo una zona sismica la polizza “Allianz 1 Eventi Sismici”, per la sua validità, ha subito incontrato all’indomani della sua uscita, l’interesse di tanti mugellani, circa un migliaio, che hanno deciso di acquistarle.

Dopo il 9 dicembre, sull’onda emotiva di giornate caratterizzate dalla paura e dallo sconforto, abbiamo assistito ad una vertiginosa crescita delle richieste di acquisto di questa polizza. A quel punto, ha poi concluso Boni, è scattata naturale la decisione di non guadagnare sulle difficoltà delle persone, rinunciando ad ogni provvigione. Sarebbe stato come speculare sulle disgrazie altrui e questo non è il modus operandi che ispira la nostra attività di impresa assicurativa”.

p