“L’organizzazione di feste e eventi è fondamentale per la vivibilità del paese, ma troppo spesso la burocrazia è un ostacolo”

Il Gruppo consiliare “Borgo in Comune” ha chiesto la convocazione della commissione consiliare per intervenire sulla regolamentazione degli eventi territoriali, e semplificarne l’iter burocratico e permettere così agli organizzatori di offrire il proprio importante contributo alla comunità.

“Feste e eventi arricchiscono da sempre Borgo San Lorenzo, – scrive Borgo in comune – facendo vivere gli spazi pubblici come luogo di socialità, aiutando a trasformare il capoluogo e le frazioni in una comunità e impedendo la riduzione del nostro paese a un semplice Comune-dormitorio non troppo distante da Firenze. Nell’organizzazione e nella realizzazione di queste importanti iniziative non si può non riconoscere il fondamentale contributo dell’associazionismo e del volontariato, un contributo che deve essere tutelato e agevolato, perché possa essere portato nel modo corretto ma anche più semplice possibile. Troppo spesso tuttavia regolamenti e procedure rischiano di essere un ostacolo. Le procedure amministrative demandate al Suap dell’Unione dei Comuni, per esempio, presentano una complessità non adeguata a manifestazioni di piccola entità. In alcuni casi, perciò, sarebbe opportuno valutare la possibilità di riportarle nelle competenze degli uffici comunali.

Per queste ed altre esigenze, nell’interesse di ottenere semplicità e correttezza per chi, organizzando e realizzando feste e eventi, apporta un significativo contributo alla vivibilità di Borgo San Lorenzo, il gruppo consiliare Borgo in Comune ha chiesto che sia convocata una commissione consiliare per rivedere i regolamenti e ottenere una semplificazione delle procedure”.