“Sarà l’ennesima propaganda elettorale costruita sulla pelle dei lavoratori? – si legge in una nota del Gruppo Consiliare Lega Salvini Premier di Borgo, che commenta il presidio che sindaco, assessori e consiglieri di Borgo hanno svolto lo scorso 19 ottobre presso la Cooperativa di Legnaia (leggi qui l’articolo) –. Coscienti di quali siano i veri e concreti strumenti a disposizione della politica locale, noi preferiamo aiutare i dipendenti di Borgo S.L. e le loro famiglie presentando ben 6+1 emendamenti all’ODG che sarà in discussione nel prossimo consiglio comunale. Perché si tratta di ODG e non di ‘una Mozione’. Atti differenti che ogni membro del Consiglio comunale dovrebbe conoscere prima ancora di consegnare ai manifestanti presso i presìdi aziendali, sapendo e avvisando che questi verranno discussi, forse emendati, eventualmente approvati ma il tutto alla fine della trattazione consiliare; non certo prima di essa. Sempre che ancora esista un dibattito ‘democratico’ nella sede comunale borghigiana. Vi vorremmo sempre così solerti, dinamici, ma soprattutto presenti nel portare sostegno e solidarietà anche quando, in ambito locale, un’azienda, un’impresa, un artigiano, un negozio di frazione, un’attività storica del centro, una partita iva, una biglietteria minacciano di chiudere i battenti. Ma forse – conclude la nota – bisogna aver forma giuridica di ‘cooperativa’ per stimolare l’anima caritatevole del PD locale? Sarà che ‘qualcuno è più uguale di altri’ oppure solo propaganda sulla pelle di lavoratori e famiglie che ormai da 15 anni sono succubi di un CDA aziendale che opera con scelte scriteriate?”.