“In merito alle recenti polemiche relative al Consiglio Comunale del 28 novembre – scrive in un comunicato il Popolo della Famiglia BSL -, che ha visto l’abbandono della seduta da parte di Luca Margheri, vogliamo esprimere tutta la nostra solidarietà alla scelta di Margheri, in quanto, quando una maggioranza per pregiudizio ideologico si rifiuta di prendere in considerazione proposte avanzate da consiglieri seppur di minoranza, si verifica un grave vulnus per la democrazia. Nel Consiglio Comunale sono rappresentati tutti i cittadini di Borgo San Lorenzo e tutti hanno pari dignità che va riconosciuta a chi li rappresenta”.