Qualche giorno fa se n’è andato Livio Stefanacci. Lascia un gran vuoto nel mondo dello sport mugellano. Per oltre mezzo secolo imprenditore nel settore dell’elettronica, nei primi anni ’70 era stato tra i pionieri, a Firenze e poi in Mugello, in quel settore allora emergente. Per un periodo la sua azienda fu leader nella produzione di apparecchiature elettromedicali. Ma “I’ Ciacci” era conosciuto a Borgo e in Mugello per la sua passione sportiva, anzi per le sue passioni sportive. Tennista infaticabile, famoso per i suoi diritti micidiali e per i lanci di racchetta dopo un colpo andato male, era stato per anni presidente del Tennis club borghigiano. Buon giocatore di calcio, nei primi anni 2000 diventò presidente della Fortis Juventus che prese in mano con la sua consueta determinazione, arrivando a un passo dalla promozione in C2 nella stagione 2005/2006. Uomo generoso e alla mano lascia tanti amici e una traccia indelebile in tutti coloro che lo hanno conosciuto. Le nostre condoglianze ai familiari. (P.M.)