Approvata mozione contro il bullismo, respinta una contro i petardi, rinviata una terza sulle centraline antinquinamento

Consiglio pre-natalizio quello di lunedì 23 dicembre a Borgo. Clima prefestivo, appunto, con scambio di auguri, di gadget e più di un’assenza. In discussione la variazione del bilancio, tre mozioni oltre ad alcune interrogazioni.

La maggioranza, con una mozione ha proposto lo sviluppo di un progetto antibullismo. Purtroppo il fenomeno è in crescita anche a Borgo, fin dalle scuole elementari. Si prevede di sensibilizzare i ragazzi e le famiglie coinvolgendo prima di tutto la scuola, ma anche realtà vicine ai giovani come il Centro giovanile, i progetti Chicchessia e Contatto e la riattivazione del Portale giovani. La mozione è stata approvata all’unanimità, nonostante fossero stati respinti due emendamenti presentati dalla Lega. Inserito invece un altro emendamento presentato da Giovannini dei 5Stelle.

I consiglieri della Lega hanno presentato una mozione per chiedere alla Giunta di prestare attenzione all’uso dei petardi con alcuni interventi per sensibilizzare i cittadini e rendere più rigorosi i controlli. In particolare si proponeva  di rinnovare l’ordinanza di divieto all’uso dei petardi  e per l’anno prossimo di avviare alcune attività di prevenzione e di formazione per limitare l’uso dei botti in collaborazione con le scuole, la polizia municipale e i Vigili del Fuoco. La mozione è stata respinta perché, ha affermato il consigliere PD Pacini, il Comune si è già dotato di un regolamento e invece di un’ordinanza è sufficiente un comunicato che ricordi di rispettare il regolamento. I gruppi di maggioranza hanno votato contro mentre a favore della mozione, oltre alla Lega, hanno votato le altre opposizioni presenti.

La terza mozione, presentata dai consiglieri della Lega, chiedeva l’installazione di centraline per la misurazione dell’inquinamento dell’aria.  Anche la maggioranza ha presentato una mozione sullo stesso argomento, con la quale s’illustrava le iniziative prese dall’amministrazione e si è dato notizia della creazione di un Laboratorio antinquinamento in collaborazione con il CNR, laboratorio che ha già installato, in via sperimentale una prima centralina nei pressi del Municipio. Entrambe le mozioni sono state rimandate alla commissione competente per farne una sola che possa trovare il consenso di tutto il Consiglio.

Nella discussione sull’aggiustamento di bilancio,  approvato dalla maggioranza, il Consigliere leghista Ticci ha sottolineato il ritardo nella presentazione del bilancio preventivo 2020, atto che quasi tutti i comuni del Mugello hanno già approvato. L’Assessore Tai ha risposto che la legge prevede che il bilancio possa essere approvato anche ad anno già iniziato e che la Giunta lo farà nel rispetto della legge. (P.Mercatali)