La replica della Lega ai motivi del rigetto della mozione sul decoro urbano presentati dai gruppi di maggioranza (Pd-Civicamente-Città Aperta) 

“Come emerso dalle dichiarazioni dei membri di maggioranza la nostra mozione sul Decoro urbano (leggi qui l’articolo) sarebbe stata bocciata anche in commissione quindi tanto è valso tentare di affrontare un serio dibattito nella sede adibita per verificare se le belle parole sentite in campagna elettorale avessero cominciato ad andare di pari passo con i fatti o in caso contrario fossero rimaste solo delle chiacchiere – afferma il Gruppo Consiliare Lega Salvini BSL -. Per quanto riguarda le assurde parole pronunciate dalla consigliera Pieroni (La cittadinanza deve essere rieducata!), fresca di delega alla cittadinanza attiva e beni comuni, sono state velatamente smentite ma “verba volant scripta manent”.  Ci hanno denigrato dicendo “siete rimasti soli”. La solitudine è come una lente d’ingrandimento e se sei solo e stai bene, allora stai benissimo. Noi stiamo ancor meglio e diciamo meglio soli e coerenti che democristiani al bisogno. Riguardo l’altra nostra mozione (Linee Guida per le manifestazioni, feste, sagre e una pagina web) abbiamo ritenuto necessario un passaggio in commissione assieme all’Odg di Borgo in Comune poiché trattavano entrambi nell’ambito dei Regolamenti; stessi strumenti che, stando sempre alle dichiarazioni della maggioranza, necessitano di modifiche e ammodernamento. Queste massime si chiamano coerenza e onestà intellettuale, valori ormai rari di questi tempi dove regnano l’ipocrisia e l’opportunismo”.