Interrogazione della consigliera regionale mugellana Pd alla giunta

“La stazione di Borgo San Lorenzo è importante per il nostro territorio perché è ubicata lungo la linea Firenze-Faenza e costituisce un nodo centrale in quanto punto di convergenza della linea “Faentina” e la linea Pontassieve-Borgo San Lorenzo, uno scalo piccolo ma che serve un buon numero di utenti – spiega Fiammetta Capirossi, consigliera regionale mugellana del Partito Democratico – Raccogliendo le preoccupazioni che arrivano dalla popolazione di Borgo San Lorenzo e dai suoi amministratori, ma anche da molti mugellani, ho presentato un’interrogazione alla giunta regionale per sapere quali azioni, oltre quelle già avviate, intenda mettere in atto affinché venga scongiurata la decisione assunta dalla Direzione Regionale Toscana di Trenitalia di chiudere lo sportello biglietteria presso la Stazione di Borgo San Lorenzo”.

 

“Mantenere vive le realtà più distanti dai grandi centri urbani e, in questo caso, agevolare la crescita dei flussi turistici passa anche e soprattutto dal mantenimento di servizi qualità. È possibile acquistare online il titolo di viaggio per il treno, è vero, ma per alcuni può essere difficile o addirittura impossibile farlo e, più che altro, non è pensabile lasciare un presidio come la stazione di Borgo San Lorenzo senza la presenza fisica di un addetto a cui chiedere informazioni”.