Da pochi giorni sono  ripartite le attività del Day service Multidisciplinare in tutti i presidi ospedalieri dell’Ausl toscana Centro per poter affrontare i pazienti complessi stabili senza necessità di ricovero. Questa funzione è stata messa a disposizione dei pronto soccorso per contribuire a ridurre l’attesa e gli afflussi al DEA.  Negli ospedali saranno mantenute le attività ambulatoriali più complesse di visite ed esami specialistici, distribuite nell’arco delle 12 ore,  garantendo gli adeguati i criteri di sicurezza. Inoltre sono state riattivate le visite urgenti e brevi e le visite per pazienti critici. Per le attività più semplici, ovvero quelle consulenze specialistiche non ricomprese in un percorso assistenziale, l’azienda sanitaria sta predisponendo il trasferimento degli ambulatori al di fuori dell’ospedale.

Per quanto riguarda i presidi territoriali e i distretti saranno riavviate progressivamente tutte delle attività ambulatoriali specialistiche, comprese quelle differite e programmate, mantenendo sempre i criteri di sicurezza. Sono state infatti avviate le opportune verifiche per capire la compatibilità delle attività con il rispetto delle disposizioni di distanziamento previste dalle normative attuali e con le caratteristiche strutturali ed organizzative dei singoli presidi territoriali. I cittadini saranno accolti  con valutazione presso check point di ingresso e dovranno indossare la mascherina chirurgica. Si ricorda inoltre la possibilità di prenotare una visita di follow up o di controllo in modalità televisita tramite il Cup aziendale.

 

Contestualmente alla ripresa dell’attività istituzionale sarà riavviata anche l’attività sanitaria in libera professione in linea con quanto indicato  dall’ordinanza regionale n.49 in considerazione degli obiettivi raggiunti, già nel periodo pre Covid, relativamente ai tempi di attesa per visite ambulatoriali e diagnostiche istituzionali.