Sale in Mugello la preoccupazione per gli effetti dell’emergenza coronavirus sull’economia locale. La crisi in atto si fa sentire anche sul sistema produttivo ed economico del territorio mugellano, con aziende, attività e servizi in forte sofferenza.

Dai rappresentanti degli imprenditori e delle categorie economiche del territorio mugellano, si alza il grido d’allarme. Vengono segnalate, infatti, aziende e realtà colpite duramente dalle ripercussioni e gli effetti negativi dell’emergenza coronavirus.

Preoccupati per l’andamento economico, i sindaci del Mugello sono solidali e vicini a tutto il tessuto produttivo ed economico del territorio. Nella loro dichiarazione alla stampa dichiarano che la situazione che si sta presentando anche nel nostro territorio non è da sottovalutare. Ci sono danni economici e occorre che si metta in piedi un piano articolato a più livelli per sostenere l’economia.

Abbiamo un tessuto economico fatto di medie e piccole imprese, molte delle quali del comparto manifatturiero e della meccanica. Abbiamo aziende con una forte propensione all’esportazione, e ci vengono segnalate realtà produttive ed economiche che già lamentano forti riduzioni dell’attività e penalizzazioni.

I sindaci temono per le ricadute sull’occupazione come pure per l’attività dei nostri operatori turistico-ricettivi per le conseguenze che può subire il nostro turismo.

Dai sindaci l’appello a reagire unitariamente.  La giunta chiede al governo e alla Regione un piano massiccio di interventi, investimenti e sgravi per sostenere l’economia e l’occupazione. Azioni robuste, strumenti incisivi per fronteggiare la crisi economica e sostenere chi produce, investe e lavora.

I sindaci ritengono che il tavolo unico e allargato a livello metropolitano suggerito dal sindaco Nardella possa fungere da cabina di regia per monitorare l’andamento della crisi e individuare e condividere misure speciali, anche raccogliendo valutazioni e proposte dai rappresentanti delle categorie economiche.

Si è svolta nei giorni scorsi una riunione con il presidente dell’Unione dei Comuni Gian Piero Moschetti e gli imprenditori locali. Tale riunione è stata convocata dal presidente della Sezione territoriale Mugello Valdisieve Confindustria Mauro Toccafondi.