Mentre andiamo in stampa (giovedì 5 marzo ore 14.00) circolano voci di casi di Coronavirus in Mugello, a Vicchio a Scarperia e a Barberino.

“Sono voci senza fondamento. Ho verificato e in Mugello non c’è traccia di casi” dice il Presidente della Società della Salute Filippo Carlà Campa. “Diffondere voci del genere è da criminali. Anzi in questo momento bisogna agire con buon senso anche nell’applicazione delle misure varate dal Governo. Il Provvedimento non ha vietato manifestazioni sportive e culturali, ha chiesto però di mantenere delle distanze di sicurezza tra persona e persona. Allora si tratta di applicare il buon senso e sospendere tutti gli eventi dove non si possono mantenere tali distanze. Ad esempio a Vicchio (dove Carlà è Sindaco ndr) a teatro secondo queste disposizioni non dovrebbero entrare più di 50 persone. E come si fa a decidere chi sono le 50 persone sulle 150 che hanno il biglietto. Ho preferito rinviare lo spettacolo. D’altra parte se si è chiuso le scuole per evitare contatti non ha senso che poi i ragazzi vadano a giocare a pallone dove i contatti sono inevitabili. Forse non è così per il tennis. Saranno i presidenti e gli allenatori delle società sportive – conclude Carlà – a prendere le decisoni adeguate fino alla sospensione di gare e allenamenti”. Intanto in redazione stanno arrivando notizie di cancellazioni o rinvii di eventi e spettacoli previsti per il fine settimana specialmente per la Festa della donna mentre l’Autodromo del Mugello ha rinviato gare e manifestazioni per questo mese. Pubblichiamo comunque presentazioni e recensioni di spettacoli e eventi con l’augurio che possano svolgersi, senza però averne la sicurezza. Potrete trovare questo articolo, e molti altri, sul numero del Galletto che uscirà sabato 7 marzo.