Presa di posizione di Elisa Tozzi Dirigente Lega e dei Consiglieri Francesco Atria e Claudio Ticci di Borgo San Lorenzo: “Per la Regione i Mugellani e i Valdarnesi sono cittadini di serie B?”.

In seguito alle disposizioni emanate per il contenimento del Coronavirus dal 3 marzo è attivo il servizio Pre-triage nei presidi ospedalieri dell’Azienda sanitaria Toscana Centro, tranne che all’Ospedale Mugello di Borgo San Lorenzo e Serristori di Figline Valdarno.

“La domanda è d’obbligo – si chiede Elisa Tozzi esponente della Lega- perché siamo sempre considerati cittadini di serie B dalla Regione Toscana? Inutili sono le ‘parole al vento’ di alcuni esponenti politici che magicamente ‘ri-appaiono’ in Mugello e Valdarno solo adesso, a pochi mesi dalle elezioni regionali, recitando il solito copione demagogico di ogni volta. Anche in questo caso  la Regione Toscana di Centrosinistra considera le nostre terre ‘marginali’ e i cittadini che le abitano di serie B, non degni dello stesso trattamento riservato ad altri. Secondo quanto si apprende dall’Azienda, in Mugello e in Valdarno il servizio sarà forse operativo in un ‘secondo momento.’ Quando magari non servirà più per il contenimento per garantire prevenzione e gestione dell’emergenza sanitaria Covid-19?”.

“A ciò si aggiunge – continuano Elisa Tozzi e i consiglieri di Borgo San Lorenzo Ticci e Atria – la cronica carenza di personale in tutti e due i presidi ospedalieri. Carenza che crea disservizi e disagi ai cittadini che abitano in quelle aree della provincia fiorentina”.

“La credibilità della Regione Toscana e di un sistema sanitario non si misura solo per l'(in)efficienza, – terminano Elisa Tozzi ed i consiglieri di Borgo San Lorenzo – ma soprattutto per l’attenzione e l’amore verso  tutte le persone; anche se queste sono Mugellane o Valdarnesi”.