Il sindaco di Vaglia, Leonardo Borchi, ha fornito ulteriori chiarimenti sul Country Hotel Demidoff, che in questi giorni è stato adibito ad albergo sanitario per l’emergenza coronavirus ed ospita 49 membri dell’equipaggio di una nave da crociera (qui il link all’articolo: Oltre 60 persone in quarantena all’Hotel Demidoff di Pratolino) : “Intanto chiamiamolo per nome: il Country Hotel Demidoff, da ieri notte, è un albergo sanitario. E’ una di quelle strutture che si vanno ad aggiungere a quelle già individuate dall’ASL. Questa amministrazione ha previsto il reperimento di 2.650 posti letto sulla zona della Toscana centrale, da adibire a: quarantena fiduciaria, per persone che sono state a rischio contagio; per asintomatici o paucisintomatici positivi; per infettati che sono usciti dall’ospedale”.

“In questo momento – prosegue Borchi – ci sono nella nostra zona circa 5.000 persone in quarantena, quasi tutti a casa. Il personale in opera al Demidoff si divide in 3 categorie: personale dipendente dell’albergo,8/10, persone, tra cui alcune che non avranno nessun contatto con gli ospiti, né frequenteranno i loro locali, anche solo i corridoi (personale di cucina); personale sanitario, 2 infermieri ed 1 dottore alle dipendenze dirette di Costa Crociere e quindi personale della Protezione Civile che dovrà sovrintendere e controllare la gestione. Il problema del rientro dei positivi guariti è e sarà un tema molto importante per la seconda fase della lotta al virus”.