Caro Galletto,

Sabato scorso durante la Fiera agricola a Borgo, mi sono trovato a passare sul ponticino pedonale che collega l’area Poste/COOP/PD con il foro Boario. Sull’asfalto prima del ponte c’era un fila di escrementi di cavallo e la gente doveva fare lo slalom per passare. Più avanti ho visto i cavalli e i cavalieri. Li ho fermati e ho detto che pulissero o mandassero qualcuno a pulire. “Bene, bravo – mi hanno risposto – e ora scansati che sennò ti prendi una zoccolata da un cavallo”. E da bravi arroganti a pulire non c’hanno nemmen pensato. Ho chiamato i vigili e devo dire che dopo poco più d’un’ora vicino al ponticino era pulito. Più o meno la stessa cosa è successa poche ore dopo sui bastioni. E’ passato un gruppo di persone dietro a un barroccio tirato da un asino o un mulo o un cavallo mal messo. Hanno lasciato dei ricordini sugli argini (penso fossero del mulo) e anche loro quando ho provato a dire di pulire m’hanno fatto una cagnara: “Pensaci te a pulire che sei in pensione!” Questa volta ho lasciato lì le merde e gli arroganti e son venuto via.

Maurizio Veri