Molti nostri lettori sui social, per telefono, per mail ci hanno chiesto di ringraziare tutti coloro che sono intervenuti per dare una mano, alleviare i disagi, garantire la sicurezza dopo il sisma di lunedì scorso. L’elenco è lungo, ma ci proviamo, chiedendo scuso fin d’ora se qualcuno è rimasto fuori.

Iniziamo dai carabinieri con gli uomini della Compagnia di Borgo al comando del maggiore Michele Arturo che fin dalle prime ore di lunedì hanno pattugliato il Mugello per garantire la sicurezza e portare aiuto. Di rinforzo è arrivata anche la Compagnia di pronto intervento del Battaglione “Toscana”. Prezioso il lavoro del Nucleo per la tutela dei beni culturali che ha messo al sicuro le tante opere d’arte a rischio nelle chiese mugellane. Un ringraziamento ai tecnici e agli amministrativi dei comuni e dell’Unione del Mugello che hanno garantito i servizi indispensabili coordinati dai loro sindaci sempre presenti sul territorio e nelle sale operative. Grazie naturalmente ai Vigili del fuoco, colonna portante dei soccorsi e ancora grazie alla Città metropolitana, alla Protezione civile, ai tanti volontari mugellani e arrivati anche da altre zone, alle misericordie del Mugello e di tutta la Toscana, alle associazioni di categoria, agli albergatori e all’Autodromo che hanno messo a disposizione degli sfollati alloggi, generi e servizi di prima necessità.

(La redazione de Il Galletto)