Il Capogruppo di Forza Italia a Dicomano ha presentato un ordine del Giorno per chiedere il ritiro della richiesta di risarcimento di oltre cinque milioni di euro avanzata dal Presidente Rossi nei confronti della Cooperativa del Forteto che è stata resa nota ieri dal Commissario Marzetti durante l’incontro tenutosi ieri al Forteto. Giannelli in un comunicato spiega il perché del documento presentato al Consiglio comunale dicomanese

L’incontro tenutosi tra Mara Carfagna e le vittime degli abusi – scrive Giannelli – perpetrati da parte dei responsbaili individuati all’interno della cosiddetta “setta” è stato un momento molto toccante e certo non rituale nè formale. Non è stata la classica apparizione toccata e fuga, ma un lungo e commovente momento di interazione tra la Vicepresidente della Camera e le vittime.

Ringraziamo quindi in modo particolare oltre a Mara Carfagna anche l’On. Stefano Mugnai, che da sempre si batte per far emergere la verità su questa drammatica vicenda. Tra gli altri erano presenti anche i consiglieri Regionali Maurizio Marchetti Capogruppo in Regione di Forza Italia e Paolo Bambagioni, del PD, che si è sempre battuto su questa vicenda. Li ringraziamo, assieme ad altri parlamentari di Forza Italia che erano presenti assieme a  Sergio Pietracito e a tutti i rappresentanti delle associazioni delle vittime e alla Associazione Artemisia.

Un particolare ringraziamento al Commissario Avv. Jacopo Marzetti che si sta muovendo non solo da bravo Manager ma anche con la delicatezza necessaria in queste situazioni.

In questa triste (per gli argomenti toccati) ma importante giornata, – continua Giannelli – 2 sole grandi stonature,

La prima, è che il sottoscritto era il solo eletto presente tra i comuni di Dicomano, Vicchio, Borgo San Lorenzo.

Nessun Sindaco, Assessore, nessun altro consigliere. Certo un’assenza pesante, un’assenza notata in modo molto negativo da tutte le vittime presenti e i loro rappresentanti, oltre che da tanti privati cittadini presenti e che sempre si sono battuti per la verità.

E non mi si dica che erano assenti trattandosi di  una iniziativa politica di Forza Italia; l’iniziativa era ISTITUZIONALE della Vice Presidnete del Senato, prova tangibile ne è la presenza del Consigliere Regionale Pd Paolo Bambagioni.

Ma la stonatura più grande, che indigna, come uomini, è la lettura che ci ha fatto il Commissario Governativo delle lettere che gli sono state recapitate dalla Regione Toscana e dalla città Metropolitana, di richieste  per danni di immagine ricevuti(!!!!)

Tale richiesta, è  inappropriata ma anche crea grave nocumento all’attività produttiva della cooperativa attuale, che niente ha a che vedere con la famigerata setta, e ai lavoratori. Ecco perchè abbiamo presentato – conclude l’esponente di Forza italia – un ordine del giorno nel comune di Dicomano affinchè si agisca in ogni forma a tutela dei lavoratori e per spingere Regione Toscana e Città metropolitana a ritirare queste incredibili richieste risarcitorie”.