Nato il 27 Dicembre del 1919 Ilio Brunelli si muove tranquillo e sicuro per il paese, appena aiutato da un bastoncino leggero. A  orari fissi e sempre rispettati lo trovi al bar per la partita a carte con gli amici. Puntuale anche a pranzo.

È un uomo mite e gentile, ma è anche uomo coraggioso. Nel corso di un secolo ha affrontato molte situazioni difficili, a partire dai lunghissimi e terribili anni della guerra. Uomo di fede, attribuisce all’aiuto divino la soluzione dei momenti più difficili della sua vita, ma anche la sua capacità di muoversi su terreni accidentati e in situazioni complesse ha giocato la sua parte.

Ilio con la moglie Violante Zini

Straordinaria è la sua memoria: ricorda con una precisione sorprendente persone, fatti e luoghi. Un racconto ininterrotto, un patrimonio di memoria messo a disposizione delle giovani generazioni.

Venerdì 27 alle 16 facciamo gli auguri a Ilio presso la Società Sportiva di Firenzuola.