A Borgo i residenti delle piazze del centro storico da due notti riescono a dormire

Dopo il susseguirsi di casi di Covid tra i giovani del Mugello (12 in cinque giorni) in particolare a Borgo e Scarperia San Piero sono stati sospesi o ridimensionati alcuni eventi e intrattenimenti o attività cui partecipano ragazzi e bambini. A Dicomano il Sindaco Passiatore ha comunicato questa mattina che: “D’accordo con i commercianti, questa sera non verrà chiusa Piazza della Repubblica e non ci sarà quindi musica e tavoli. Vista l’evoluzione dei contagi in Mugello – ha precisato il Sindaco – ci è sembrato giusto fare così. Il virus non è sparito e non possiamo permetterci contraccolpi visto che nuove misure di quarantena riguardano anche Dicomanesi”. A Borgo il Centro Piscine Mugello, alla luce della situazione emersa ieri, ha sospeso, almeno per tutta la settimana che va da 27 al 31 luglio, l’attività dei centri estivi. Anche la Fortis Juventus ha interrotto  già da quest’oggi le attività dei “Fortis camp” dedicati a giovani e giovanissimi. Fortemente ridimensionata anche la “Movida selvaggia” che ha dominato nelle ultime settimane il centro storico di Borgo tra le ripetute proteste dei residenti e in assenza di qualsiasi controllo. Niente musica dal vivo, poche persone con il mojto in mano, niente ubriachi e di conseguenza anche i locali delle piazze centrali hanno chiuso in anticipo. (P.Mercatali)