Il consigliere di centrodestra Rodolfo Ridolfi ha scritto un’interrogazione al Presidente dell’Unione dei Comuni del Mugello in merito alla manutenzione ed alla rivitalizzazione dell’area del Passo della Colla di Casaglia, presso la Fonte dell’Alpe.

L’area vessa in uno stato di assoluto degrado, con l’edificio dell’Hotel Pensione Gran Fonte dell’Alpe, affacciato sulla strada,  pericolante e privo di manutenzione, insieme alla tettoia della loggetta antistante.

L’Albergo, ormai chiuso da tempo e in stato di totale abbandono, venne aperto verso la fine dell’ ‘800, per la posizione in mezzo ai boschi, l’aria e l’acqua salubre e la relativa comodità nel raggiungerlo, essendo affacciato proprio lungo la strada e a pochi chilometri dalla Ferrovia Faentina. Gia a partire dal dopo guerra aveva perso di attrattività, soprattutto per la mancanza di interventi di rinnovamento da parte dei proprietari.

Infine, con la chiusura del bar ristorante del Passo della Colla tutta l’area, nonostante continui ad essere molto frequentata da turisti, escursionisti, cacciatori, ciclisti e motociclisti risulta priva di qualsiasi servizio di ristorazione;

Così Ridolfi interroga il Presidente per conoscere se non ritenga necessaria una iniziativa, in collaborazione con il Sindaco di Borgo San Lorenzo ed i privati proprietari, per la conservazione architettonica dell’edificio e della zona, in particolare i doverosi interventi per la messa in sicurezza e soprattutto per favorire e sollecitare la riapertura da parte di privati di qualche servizio di ristorazione a beneficio dei frequentatori, che sono appunto molti soprattutto in estate, di quel territorio.