L’onorevole Carfagna e il commissario Marzetti.

Anche Lega, Fdi, Cambiamo con Toti e Cambiamo Insieme, protestano per la ventilata sostituzione del Commissario: “A seguito della nota stampa emessa da alcuni Sindaci dell’Unione dei Comuni del Mugello (vedi articolo http://www.osteriaegiornale.it/2019/12/20/forteto-unione-dei-comuni-sostituire-il-commissario/ ),- scrivono in una nota congiunta – tutti gli organi dirigenti, tutti i rappresentanti e tutti i Consiglieri del Centrodestra Unito del Mugello e della Valdisieve ritengono opportuno esprimere e rinnovare la propria stima nei confronti dell’attuale Commissario Governativo Avvocato Jacopo Marzetti per l’ottimo e fruttuoso compito messo in atto presso la Cooperativa ‘Il Forteto’ ,a salvaguardia sia delle vittime che della realtà produttiva. Ne auspicano il mantenimento in carica, affinché possa portare a completamento il lavoro di vigilanza e controllo fin qui svolto in modo da evitare il rigenerarsi del ‘sistema setta’. Considerata infine la delicatezza dell’attuale momento e i continui rinvii da parte dell’attuale Governo nell’avvio della Commissione parlamentare d’inchiesta, ritengono di inammissibile gravità la richiesta di sostituzione rilanciata in sede di Unione dei Comuni e ne chiedono pertanto il suo immediato ritiro”.

Prendono posizione anche i 5 Stelle:  Il M5stelle Mugello rinnova piena fiducia al Commissario Governativo Jacopo Marzetti. Chiede che ne sia rinnovato il mandato affinché possa portare a termine il suo delicato compito. Sarebbe da incoscienti cambiare ora il Commissario quando siamo a due passi dal traguardo prefisso, con il rischio d’inficiare i risultati ottenuti e molto del lavoro sinora faticosamente svolto, vista la complicata vicenda riguardante, non tanto un’azienda in default, ma una realtà aberrante, gestita per molti decenni da una setta criminale che ha contaminato tutto l’intero territorio. Il suo compito primario merita rispetto e incorraggiamento da tutti e auspichiamo con forza sia portato a termine nel migliori dei modi. La messa in vendita degli immobili, le disdette degli affitti, l’allontanamento dal lavoro dei condannati, lo scioglimento dell’Associazione il Forteto sono ottimi risultati che con i prossimi mesi verranno consolidati dallo stesso Marzetti che li ha promossi. Sarebbe inquietante – concludono i 5 Stelle – e da irresponsabili cambiarlo adesso, con il rischio che tutto cambi e nulla cambi, per poi ritornare come prima”.