Torna progressivamente alla normalità il trasporto pubblico locale, sia treni che bus. E da lunedì per il Mugello, avvisa la Regione, è prevista un’integrazione dei servizi. In particolare, torneranno a circolare alcuni treni che erano stati soppressi nel periodo del lockdown. Ma, nota il Comune di Marradi, in questo ripristino ancora parziale del trasporto ferroviario non sono state riaggiunte corse nella tratta tra Borgo San Lorenzo e Faenza. E quindi, per o da Marradi.

Il sindaco Tommaso Triberti si lamenta: “Ancora una volta chi vive in montagna è penalizzato. Siamo basiti e stupefatti da questa comunicazione visto che come altri avevamo richiesto il ripristino almeno di una parte delle corse. La montagna è nuovamente dimenticata. In un paese come il nostro che poggia in modo significativo sul pendolarismo se viene abbandonato, viene messo in grossa difficoltà. Sono certo di interpretare il sentimento dei marradesi, oltre che il pensiero dell’Unione dei Comuni del Mugello, nel dire che lasciare indietro una parte di territorio è un errore a cui porre rimedio immediatamente.”