“L’indifferenza è complicità e le istituzioni, per quanto piccole, hanno il dovere e l’obbligo morale di prendere posizione”.

Il Gruppo Consiliare Centro Sinistra per Londa ha presentato un Ordine del Giorno per il prossimo Consiglio Comunale, che ha ad oggetto i recenti accadimenti riguardanti la Senatrice Liliana Segre.

Il Consiglio Comunale di Londa esprime profonda solidarietà alla Senatrice dopo i recenti tristi fatti che hanno reso necessario assegnarle una scorta, l’anziana sopravvissuta alla deportazione ad Auschwitz e che è costantemente bersaglio di messaggi di odio e minacce di morte, sui social e non solo, da parte di gruppi neofascisti e xenofobi. Il Consiglio Comunale si dice inoltre profondamente “preoccupato e indignato per l’astensione in Senato dei Senatori del Centro Destra nella votazione per istituire la Commissione Sagre contro odio, razzismo e antisemitismo – si legge nell’Ordine del Giorno –; Commissione proposta dalla stessa Senatrice a vita, passata con 151 voti a favore e 98 astenuti: 98 Senatori della Repubblica che siedono nella Camera Alta della nostra Repubblica, 98 eletti e rappresentanti delle Istituzioni che hanno l’obbligo giuridico e il dovere morale di incentrare il loro mandato politico sul rispetto della Costituzione, si sono ASTENUTI in merito a una Commissione che deve contrastare gli episodi di violenza oramai all’ordine del giorno, dettati dall’odio per l’altro, per il diverso, dal razzismo e dall’antisemitismo”.

Nell’esprimere la massima solidarietà, il Consiglio ringrazia Liliana Segre per l’esempio che offre in questo delicato momento storico, ergendosi a testimone vivente dell’atrocità delle ideologie del fascismo e del nazismo e mettendo a disposizione dei più giovani la storia della propria vita, affinchè si possa conoscere quello che realmente è stato e che non dovrà più accadere. Per questi motivi, l’Ordine del Giorno si conclude con la concessione da parte del Consiglio Comunale della cittadinanza onoraria di Londa alla Senatrice Liliana Segre.