Carabinieri forestali scoprono una strada non autorizzata nel bosco in comune di Londa. Continuano i controlli per prevenire e reprimere comportamenti illeciti in aree boscate, vulnerabili e sottoposte a vincolo paesaggistico.

I Carabinieri forestali di Rufina sono intervenuti a Rincine, in comune di Londa per svolgere degli accertamenti su una movimentazione di terreno. Giunti sul posto, hanno trovato una strada già tracciata con un escavatore, lunga una cinquantina di metri in area a vincolo paesaggistico. Presumibilmente la strada era stata aperta per agevolare il transito verso il torrente Rincine.
Nel fare i lavori sono state sbarbicate otto piante, innescando due movimenti franosi. Dalle attività investigative è emerso che per l’intervento non era stata ottenuta né richiesta l’autorizzazione paesaggistica. Per i fatti accertati è stato dunque denunciato all’A.G. il titolare della ditta esecutrice, per violazione del Codice del paesaggio e del Testo unico dell’edilizia. Gli è stata contestata anche la sanzione amministrativa di 747,50 euro. Da un punto di vista ambientale, opere di questo tipo possono comportare una modificazione del territorio, con pregiudizio per l’assetto idrogeologico del territorio, alle volte già fortemente compromesso, nonché per quello paesaggistico.