Il giro tra i sindaci del Mugello ci porta a Tommaso Triberti, sindaco di Marradi.

“Restare attenti a tutte le indicazioni e norme per evitare la propagazione del Covid19”. È l’appello di Triberti.

“Al momento la nostra situazione è tranquilla. Noi abbiamo avuto un solo caso ma siamo molto attenti alle riaperture anche per il rischio del calo di attenzione e invitiamo a rispettare le regole di distanziamento sociale. Noi a Marradi non abbiamo provvedimenti ulteriori a quelli validi per tutti gli altri comuni. I parchi giochi sono aperti e presto incontreremo i rappresentanti degli esercizi pubblici per affrontare la situazione.”

“Le attività economiche soffrono criticità come altrove, dato che per esempio, bar e ristoranti sono stati colpiti duramente. Stiamo cercando di dare una mano in attesa del prossimo autunno.”

“Sabato abbiamo inaugurato un importante struttura per il turismo (il nuovo Hub turistico nell’Urban Center, ndr) e siamo impegnati nel rilancio delle imprese nell’ambito turistico, per dare più servizi ai turisti e spingere la ripartenza economica del nostro territorio affiancando le imprese del settore”.

Riguardo alla riapertura delle scuole “la presenza di pochi bambini, in genere fattore negativo, in questo momento storico si rivela un vantaggio, dato che abbiamo scuole sovradimensionate rispetto la numero degli studenti. Gli spazi, già a norma antisismica, sono ampi e stiamo lavorando con i responsabili per organizzarci e dare risposte adeguate. Da quello che è la previsione al momento non ci saranno turnazioni ma, dato non c’è niente di definitivo, non siamo ancora certi… ma direi di no.”

Anche il sindaco di Marradi ci conferma come tutti attendano l’autunno con qualche timore. Quando saranno finite le varie sovvenzioni e contributi e la cassa integrazione per l’emergenza, si capirà chi andrà avanti e chi no.

 

Claudio Gherardini

 

In foto: Tommaso Triberti, Sindaco del comune di Marradi