Per l’occasione lo chef Alessandro preparerà un piatto povero tipico della regione Campania: scialatielli alle vongole.

Il nome si presume derivi dalle due parole della lingua napoletana “scialare” godere e “tiella” padella. Gli scialatielli sono tradizionalmente fatti a mano, farina, acqua e/o latte, formaggio grattugiato, basilico fresco e sale, ma vengono venduti anche comeprodotto industriale. Hanno una forma rettangolare, ma sono più spessi ed irregolari rispetto alle tagliatelle. Anche in Romagna preparano un primo simile, ma prende il nome di “Curzul”.

Con 16 euro potrete scegliere due piatti tra insalata di mare, spaghetti con aringa, datterini e pinoli tostati, frittura di calamari e gamberi e naturalmente gli scialatielli alle vongole. Sono compresi anche un prosecco e un crostino di benvenuto. Sono invece escluse le altre bevande.

Vi ricordiamo di prenotare (tel. 055 8402262) entro martedì. Ordiniamo il pesce il mercoledì mattina presto in base alle prenotazioni.  A chi telefona il mercoledì o arriva per cena può anche darsi che il pesce glielo diamo, ma non è detto. Comunque c’è sempre la pizza gigante di Kumar.