Quattro persone denunciate a piede libero grazie alle indagini e alle azioni di controllo della Compagnia Carabinieri di Borgo San Lorenzo.

Il Nucleo Radiomobile ha sorpreso una neopatentata alla guida dell’auto del padre per le vie del centro di Borgo  in stato di alterazione psicofisica per l’assunzione di stupefacenti. La ragazza è stata denunciata e le è stata ritirata la patente. Nel contrasto ai reati contro il patrimonio, invece, i Carabinieri di Vicchio hanno denunciato un uomo di trentacinque anni, F.B., residente in provincia di Roma, per una truffa on line. Fingendosi interessato all’acquisto di un utensile agricolo, con insistenti giri di parole, si è fatto accreditare sulla sua postepay la somma di 800 euro proprio da chi, invece, era interessato a ricevere come controvalore il compenso della trattativa. Grazie ad una serie di riscontri, il personale dell’Arma ha individuato l’autore del raggiro.

A Barberino di Mugello Carabinieri hanno sorpreso, all’interno del centro commerciale, una signora di 43 anni, residente a Firenze, passeggiare con una borsa “schermata”, in grado di superare i dispositivi antitaccheggio senza passare dalle casse. I successivi accertamenti, con la comparazione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza, hanno poi consentito di attribuirle il furto di tre profumi griffatti, del valore di oltre 400 €, asportati a luglio scorso da un negozio all’interno del complesso.

Da ultimo, i Carabinieri di Dicomano hanno attribuito a B.R., un 40enne del luogo, il tentato furto all’interno dell’abitazione di una anziana vedova. L’autore si sarebbe introdotto in casa della donna, cercando di asportare dei valori; scoperto dalla vittima si è subito dato alla fuga. I successivi riscontri orientati dalla ricostruzione fatta in denuncia, hanno consentito di acquisire elementi di responsabilità al vaglio della Procura della Repubblica.