“Ieri 26 febbraio, oltre alle bizzarrie metereologiche, i pendolari hanno dovuto subire l’ennesimo viaggio allucinante di Trenitalia”, tuona Giampaolo Giannelli, Vice Coordinatore provinciale di Forza Italia con delega ai trasporti e alle infrastrutture.

“Oltre ai disagi su altre tratte, la Siena Grosseto e la Siena Chiusi in particolare – continua Giannelli – a causa di un (ennesimo) guasto temporaneo nei pressi di Vaglia, numerosi treni della linea Faentina hanno subito ritardi consistenti, anche nell’ordine di 70/80 minuti, oltre ad una cancellazione (il regionale 21477)”.

“La linea Firenze-Borgo San Lorenzo via Pontassieve, ovviamente, non è stata da meno. A causa dell’immancabile “guasto temporaneo” tra le stazioni di Rufina e Vicchio, infatti, – continua l’esponente azzurro – ci sono state numerose ripercussioni negative sulla circolazione, dopo le ore 16.00″.

“L’apice – insiste Giannelli – lo ha raggiunto chi si è trovato a viaggiare sul regionale delle 15.55 da Firenze Santa Maria Novella verso Borgo San Lorenzo. Passeggeri bloccati alla stazione di Rufina oltre un’ora, con un ritardo complessivo che ha sfiorato i 90 minuti. Ora, non per fare polemica, ma alcune considerazioni sorgono spontanee….”.

“Perchè – si chiede Giannelli – visto che i passeggeri sono stati fermi un’ora alla stazione di Rufina, non è stato approntato un adeguato servizio sostitutivo? Riteniamo che sarebbe un servizio normale, in qualunque paese che si rispetti, da parte di un gestore. Il punto è sempre questo: i guasti ci possono essere (anche se nelle tratte indicate si esagera) ma non si trova mai una soluzione razionale per risolvere il problema”.

“Inoltre – conclude l’esponente azzurro – i pendolari gradirebbero che i Sindaci del territorio, giustamente solerti (vedi servizio tg3 regione del 25 febbraio) nell’essere tutti presenti per parlare delle prospettive di sviluppo e investimento di Trenitalia, lo fossero altrettanto in situazioni come quella di ieri, quando in concreto i pendolari si trovano ad essere abbandonati a loro stessi, e una presenza dei Sindaci, in quei casi, sarebbe un segnale forte ed apprezzato! Oppure potrebbe venire a darci conforto l’Assessore Regionale Vincenzo Ceccarelli! Ma si sa, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare… Ultima cosa: il giornalista del tg3 Regione, il 25 febbraio, nell’intervistare i Sindaci, riportava nota di Trenitalia che faceva notare un buon indice di puntualità per i treni della tratta Firenze smn Borgo San Lorenzo via Pontassieve… Pensavo di essere su scherzi a parte!!!!”.

 

 

Giampaolo Giannelli

Vice Coordinatore Provinciale Forza Italia