Per l’inizio del 2020 l’Università dell’Età libera del Mugello presenta, oltre ai numerosi corsi previsti nella programmazione del 1^ semestre 2020, una grande novità consistente in un breve ciclo di quattro conferenze su un tema inconsueto, il rinnovamento della teologia in un mondo in trasformazione. L’iniziativa ha il patrocinio e la collaborazione del Comune di Borgo San Lorenzo. Gli incontri, previsti nei quattro sabato pomeriggio dal 18 gennaio all’8 febbraio, sono intitolati “Vino nuovo… in otri nuovi”, riprendendo un esempio contadino dal Vangelo di Luca per significare che quando le situazioni che si verificano sono straordinariamente diverse dal passato occorre che i paradigmi per comprenderle e valutarle siano anch’essi rinnovati completamente. Sembrerà a qualcuno che le nuove ipotesi teologiche siano materie per specialisti, pane solo per credenti particolarmente fervidi. Ma questa è una visione riduttiva e provinciale: i molti dilemmi etici che le vicende contemporanee ci pongono quotidianamente di fronte, basti pensare a quelle connesse con il fine vita, hanno sempre più bisogno di un pensiero avvezzo a misurarsi con il tema dei valori personali e collettivi che innervano ogni società umana. Ma che significa parlare di teologia? In termini semplici è parlare di Dio, ma poiché il tema riguarda credenti e non credenti occorre chiarire che significa interrogarsi sul senso della vita, sull’Assoluto, sul rapporto con la natura, sul rapporto con gli altri, su quali siano le aspettative di ognuno, le cose che premono e che ognuno di noi vorrebbe realizzare. Va inoltre distinta la spiritualità dalla religione. La spiritualità rappresenta una dimensione costitutiva dell’essere umano, ne nutre l’etica e la cultura, ne popola i miti e le speranze, ne anima la realizzazione personale e la politica, dunque è ciò che si pone al centro e nel profondo d’ogni riflessione personale e collettiva. La religione è l’insieme delle credenze, dei riti, dei valori considerati sacri in una comunità e in un tempo preciso per entrare in sintonia con la divinità. La comunità in genere struttura allo scopo un’apposita organizzazione, una chiesa, che si occupa del culto. Gli incontri si svolgeranno con studiosi ed esperti di carattere nazionale per offrire una visione d’insieme aggiornatissima. L’iniziativa ha carattere culturale, si rivolge a persone adulte, quali che siano le scelte d’ognuno in ambito religioso. Vuol realizzare un percorso suggestivo e originale, serio e rispettoso, con caratteristiche divulgative, ricchezza di spunti e sollecitazioni per eventuali approfondimenti personali.

La sede delle conferenze è al Centro d’Incontro comunale in Piazza Dante 33 a Borgo San Lorenzo. A causa dei posti limitati per la partecipazione è prevista l’iscrizione al corso, da farsi alla Biblioteca Comunale in Piazza Garibaldi a Borgo, col pagamento di una quota di 40 euro, scontata per studenti e disoccupati, comprendente la dotazione del volume Oltre le religioni, curato da Ferdinando Sudati e Claudia Fanti per Gabrielli editori, una sorta di antologia di testi teologici sul tema, nonché una bibliografia ragionata di volumi reperibili in prestito alla Biblioteca comunale, ed altra documentazione. L’iniziativa non è di tipo confessionale. Riprende spunti nati alla Summer School on Religion tenutasi a San Gimignano nell’agosto 2018 dal CISRECO, che è il Centro internazionale di studio sul religioso contemporaneo di cui fanno parte il Comune toscano e l’Associazione di studio del fenomeno religioso, costituita e diretta da Arnaldo Nesti. Queste dunque le conferenze previste:

Sab. 18 genn. ore 15:30

La religiosità contemporanea secondo le più recenti ricerche sociali. Arnaldo Nesti (già docente universitario, direttore di Religioni & Società) e Simona Scotti (caporedattore di Religioni & Società)

Sab. 25 genn. ore 15:30

Il tremendo e affascinante viaggio di un credente “in esilio”: John Shelby Spong. Ferdinando Sudati (presbitero e teologo, curatore delle opere di Spong in Italia)

Sab. 1 febb. ore 15:30

Dalla teologia del Terzo Mondo: il cosmo come Rivelazione. Claudia Fanti (redattrice di Adista, curatrice di Oltre le religioni)

Sab. 8 febb. ore 15:30

Ad ognuno il suo cielo: la poesia mistica di Alda Merini. Edi Natali (docente e scrittrice, autrice di “Se decantarmi può solo Dio…”)