Alberto Pozzi, Marino Nordio e Roberto Bonanni  ci chiedono di pubblicare questa nota per far sapere che anche loro sono stati dipendenti della Misericordia, ma che non c’entrano proprio nulla con quanto riportato in un articolo circa un ex dipendente,  sempre della Misericordia, del quale non è stato pubblicato il nome,.condannato per alcuni ammanchi di cassa.

“Buongiorno, ci riferiamo all’articolo relativo alla Misericordia di Borgo San Lorenzo recentemente pubblicato da alcuni giornali on line locali per segnalarvi che negli ultimi anni i Dipendenti che sono andati in pensione sono almeno 4 e che con il Vostro articolo può generarsi “Criticità interpretativa” su chi possa essere il protagonista della vicenda e sottopone i quattro soggetti a indubbie speculazioni. Vi preghiamo per tanto di integrare le Vostre comunicazioni, grazie per la Vostra attenzione”.

Pozzi Alberto,  Nordio Marino,  Bonanni Roberto

 

Nella foto Alberto Pozzi, un dei tre dipendenti della Misericordia del tutto estranei agli ammanchi di cassa verificatisi anni fa