Dopo i primi giorni di “reclusione” uno si “abitua” quasi a questa vita fatta di famiglia, di compiti virtuali, di lavoro a un pc che si pianta ogni due secondi, dei GB che iniziano a scarseggiare quindi inizia a frullarti in testa di tutto… .del perché ci ritroviamo in questa situazione… ti metti rilassata sul divano e cerca una risposta su internet o su un social o su un tg… e invece ti danno solo notizie catastrofiche, oppure leggi di gente che si “scanna” per sta spesa, quasi in preda alla carestia invece che una pandemia! Quindi decidi di spengere tutto per tutelare la tua salute mentale, perché si… egoisticamente uno cerca anche di tutelarsi i nervi e non per menefreghismo, ma per tirare avanti un altro giorno tra bambini che urlano e mariti che stanno in casa quando invece sei abituata ad averli perennemente fuori casa per lavoro o hobby… Bhe io stamani ho iniziato la mia terza settimana (ma anche di più) di quarantena con le mie due bambine e mio marito che finalmente hanno lasciato a casa dal lavoro… Ok la mattina è andata relativamente bene… poi il colpo di genio… alla frase.. “bambine oggi si prende il gelato?” C’è stata la ola stile Maracanà in salotto…urla strilla e allora si… ho deciso di mandare un messaggio a una mia carissima amica che fa un gelato da dieci e non lo dico per dire… ma è così…
Il gelato e la mia amica munita di mascherina e rispettando ogni misura di sicurezza sono arrivati nel pomeriggio… sono uscita fuori casa esultando come se avessi visto un UFO urlando “ahhh ma allora c’è vita in questo mondo!” come se abitassi sulla luna…(abito fuori paese e qui non passa nemmeno una macchina a pagarla oro (fortunatamente)
Rientrata in casa ho preparato il gelato in coppette e in 4 ci siamo gustati non solo un semplice gelato, ma ce lo siamo assaporato, come se fosse stato il primo nostro gelato, come se non l’avessimo mai mangiato, … Insomma cerchiamo di guardare le cose positive di tutta sta pandemia… Torneremo a vivere e vi assicuro che quando saremo fuori, anche solo un gelato avrà un altro sapore, che il colore del cielo sarà più azzurro… avremmo tanto da imparare ma per adesso apprendiamo che infondo anche un gelato può essere una botta di vita in questa quarantena da dimenticare… (o da ricordare per essere migliori appena saremo tutti fuori!)
Grazie Bea, grazie davvero di cuore.