E’ il Sindaco di Rufina Maida a fare un sintesi delle disposizioni contenute nell’ultima ordinanza del Presidente della Regione Toscana. Molte le riaperture a partire da questo sabato. Naturalmente con tutte le regolo e le precauzioni anticontagio. Ecco l’elenco:

  • Dal 13 giugno ripartono anche i cinema e gli altri spettacoli dal vivo, i congressi e i grandi eventi fieristici, le sale giochi e scommesse, le cerimonie, le discoteche, gli impianti di risalita. Si dettano anche linee guida per i rifugi montani e gli ostelli.
  • I congressi e le fiere si potranno organizzare assicurando la solita distanza di un metro tra gli utenti e valutando il numero dei partecipanti rispetto agli spazi, in modo da evitare assembramenti. Se tra un posto a sedere e l’altro non si potrà garantire il metro di distanza si potrà derogare installando barriere fisiche. (si dice già che a settembre potrà tenersi la Fiera agricola a Borgo.Vedremo).
  • Per le discoteche e locali sarà necessario garantire un metro di distanza sempre, e due tra chi accede alla pista da ballo (solo all’aperto). Meglio prenotare e compilare moduli on line.
  • Per le cerimonie, come quelle di matrimonio si ribadisce il solito metro di distanza tra le persone (ad eccezione dei familiari), mascherine quando non si è al tavolo e l’obbligo di tenere un elenco di tutti i presenti da conservare per quattordici giorni. Buffet permessi solo con servizio o con prodotti confezionati in monodose.
  • Spettacoli dal vivo: non più di 200 persone al chiuso e massimo 1.000 all’aperto.
  • Grandi orchestre: un metro di distanza fra musicisti, uno e mezzo per chi suona strumenti a fiato, due metri fra musicisti e coro, due metri fra prima fila dell’orchestra e il direttore.
  • Rifugi e ostelli: è prevista la distanza di un metro e mezzo tra un letto e l’altro.