Una giornata in mezzo alla natura e alle note di Fabrizio De Andrè

Domenica 4 Agosto, presso il Rifugio “I Diacci” a Palazzuolo ci sarà il primo appuntamento del progetto itinerante “Occhi di Bosco”, che si propone di combinare le canzoni di Fabrizio De Andrè con il paesaggio naturale del nostro Appennino.

Questo primo evento è curato da Francesco Fuligni (Baba, Cantastorie d’Appennino) e Iacopo Landi (Iuzzo), Stefano Morozzi (Il Moro) e Andrea Sciarra (Ciccio) (Overflow Acoustic Duo), Francesca Morozzi e Leonardo Bettini (FrA e Betto), Andrea Gena e Filippo Morozzi (Jimmy & Selter).

“Se proprio dobbiamo assegnare una data di nascita – racconta Stefano Morozzi –, il progetto ‘Occhi di Bosco’ nasce agli inizi del nuovo millennio, insieme alla passione di un gruppo di amici e musicisti per il cantautorato di Fabrizio De Andrè. Dopo varie esperienze e collaborazioni con altri artisti, si è sentita la necessità di cercare di racchiudere e dare forma a qualcosa che fino ad ora era suonato e strimpellato davanti al focolare, nelle cene con gli amici, in qualche serata improvvisata. Da qui l’idea di portare De Andrè nei suoi posti, nell’intimità della natura nostrana, dei boschi e dei monti che ci rappresentano e nei quali riscopriamo le canzoni del cantautore. Uno spettacolo quindi che nasce da amicizia: quella che lega questo gruppo di musicisti e quella che non ci farà mai venire a noia la musica, la poesia e il messaggio di una delle menti più sensibili del nostro tempo”.

Per maggiori informazioni:

Facebook – www.facebook.com/occhidibosco.mugello

Instagram –  https://www.instagram.com/occhidibosco_mugello