Sabato 15 gennaio la formazione borghigiana ha affrontato la sua prima trasferta della stagione, scendendo in acqua a Porto Santo Stefano dove ha sfidato l’Argentario Nuoto, nella gara valevole per la 2’ giornata di campionato.

Dopo il successo della giornata precedente, i nostri ragazzi hanno dimostrato ancora una volta tutto il loro valore rendendosi protagonisti di un’ottima performance che gli ha consentito di conquistare la seconda vittoria consecutiva e di volare momentaneamente ai vertici della classifica.

Il match comincia subito a fuoco per i ragazzi di coach Bettarini e, a pochi secondi dal fischio d’inizio, si portano avanti due a zero grazie alle reti di Tommaso Pini e Andrea Fabbri. In seguito, una distrazione da parte della difesa, permette all’Argentario di accorciare le distanze, ma ai nostri atleti, basta poco tempo per trovare la rete del 3-1 e portarsi di nuovo a più due.

Successivamente uno straordinario tiro dalla distanza effettuato da Matteo Goldin permette di allungare ulteriormente il vantaggio sugli avversari. Il numero 12 borghigiano ormai dimostra di essere una pedina fondamentale per lo scacchiere di Bettarini non solo in fase offensiva, ma anche in quella difensiva imponendosi per 4 tempi sul centroboa avversario e rendendo nullo ogni suo tentativo di intimorire la retroguardia mugellana.

Nella seconda parte di gioco, nonostante un Argentario deciso a non arrendersi, in grado di restare in partita fino al fischio finale, la Pallanuoto Mugello riesce a controllare il match grazie soprattutto ad uno strabiliante Stefano Dreoni che, una volta preso in mano l’attacco, mette a referto ben 4 reti, laureandosi capocannoniere dell’incontro e permettendo alla squadra di chiudere il risultato sul definitivo 9-6.

Nel corso della partita, la Pallanuoto Mugello è sempre stata in vantaggio di almeno due gol, nonostante questo però non è mai riuscita a chiudere definitivamente una gara caratterizzata da un po’ confusione e fretta in attacco. Tuttavia l’obbiettivo di portare a casa i tre punti è stato raggiunto e adesso la classifica la vede in prima posizione a punteggio pieno a pari merito con la Dream Sport Firenze, dunque, il sogno di conquistare il titolo finale e tornare in serie C continua.

“Quello dell’Argentario è un campo difficile e non è mai semplice portare via tre punti da là. Credo che la mia squadra sia più forte in questo caso degli avversari, anche se siamo riusciti a complicarci la vita: annulliamo il centroboa avversario e, pur giocando a pressing, subiamo molte espulsioni sul perimetro e sulle ripartenze. Questo non deve succedere, anche perché i nostri avversari riuscivano a metterci in difficoltà in attacco solo in superiorità numerica. Non essere riusciti a chiudere la partita prima è una nostra grave mancanza che ci obbligherà a delle riflessioni in settimana” afferma Coach Bettarini, che aggiunge: “Dispiace non essere riuscito a far giocare di più i giovanissimi, perché i nostri ragazzini hanno bisogno di giocare tanto con noi e di provare schemi e situazioni di gioco. Comunque il campionato è lungo, per ora abbiamo cominciato con il piede giusto, tutto sommato vediamo di proseguire così”. (Simone Pieri)

Argentario Nuoto: 6 – Busonero. Vicedomini (1). Guerrini. Orzalesi (1). Marinari (1). Bosa (1). Napoli. Costaglione. Della Monaca (1). Scotto. Costanzo (1). Lillo. Fusà

Pallanuoto Mugello: 9 – Rossi L. Brunelli L. Avallone T (1). Bassi A. Dreoni S (4). Fabbri A (1). Gallori S. Rossi M. Bolognesi P (1). Pini P. Goldin M (1). Pini T (1)